Una centrifuga al giorno

 Una centrifuga al giorno…

Frutta e verdura soprattutto insieme sono un vero pocker per la nostra salute.

Spesso non ne assumiamo abbastanza ma a questo si può porre rimedio con facilità e rapidamente: Bevendole lontano dai pasti, a metà mattina o a metà pomeriggio, e,  ovviamente privilegiando la stagionalità degli ingredienti.

Ecco una centrifuga che va bene per questi pomeriggi di inizio primavera:

1 finocchio 1 mela, 1/2limone, e per finire 1 pezzetto di radice di zenzero.

E’ un vero gustoso toccasana!

5 professionisti per la nostra bellezza

La nostra bellezza è data principalmente dalla nostra salute: anche il più sofisticato look può poco se la base è carente.

Quali sono i cardini che fanno “bella” una persona: denti, capelli, pelle, mani e piedi.

La dentatura dev’essere sempre curata, in primis perché la prima digestione avviene in bocca, una mala occlusione può essere causa di emicranie, mal di schiena e altro ancora e, infine, l’alitosi è una barriera  per qualsiasi rapporto interpersonale.

Per questo oltre la cura quotidiana che dobbiamo dedicare alla nostra dentatura, è opportuno sottoporsi a controlli periodici dal medico dentista.

Anche i capelli invecchiano, perdono quella luminosità e consistenza degli anni giovanili, ma non per questo dobbiamo abbandonarli e trascurarli.  Anche per i capelli  lo stile di vita è fondamentale: sana alimentazione, no ai vizi (fumo abuso di alcool etc.), no ai trattamenti aggressivi. E, sicuramente l’aiuto è dato da un valido parrucchiere  che ci consigli il giusto taglio e colore, che più si addicono a noi, sempre usando buoni prodotti.

La pelle è il nostro involucro, la nostra carrozzeria: usare sempre prodotti buoni, possibilmente naturali. E anche qui il consiglio valido di un medico estetico e/o dermatologo è importante, non solo per risolvere patologie, ma anche per prevenire l’invecchiamento e mantenere sana la nostra pelle.

Mani e piedi, devono essere sempre curati in qualsiasi momento: compriamo una tshirt in meno e andiamo una volta di più dall’estetista. Un buon manicure è il miglior biglietto da visita per le nostre mani operose.

Segregati, spesso, dentro scarpe troppo strette, coperti e trascurati,  i piedi diventano oggetto del nostro interesse solo quando dobbiamo indossare i sandali o quando fanno male. Ecco perché almeno ogni tanto una visita podologica può servire a prevenire le malattie che affliggono i ostri piedi.

Shiatsu

In Giappone nel VI secolo monaci buddisti iniziarono a diffondere i princìpi dello shiatsu, trattamento manipolatorio durante il quale vengono effettuate pressioni perpendicolari sul corpo avvalendosi soprattutto dei polpastrelli, ma anche di gomiti, piedi, ginocchia e palmi delle mani.

Lo Shiatsu si basa sul respiro, la postura, la perpendicolarità, la pressione e la sensazione piacere/dolore per favorire lo sviluppo della consapevolezza di sé.

Le pressioni producono uno stimolo a cui l’organismo della persona trattata risponde, recuperando le proprie forze vitali.

In Italia operatori Shiatsu si trovano in ogni città e vi consiglio di provare questa tecnica che sicuramente aiuta al raggiungimento del proprio benessere: un trattamento dura circa un’ora, un’ora che è tutta per voi.

Pelle di porcellana

Tutte noi faremmo un patto col diavolo per avere una pelle così, luminosa, fresca…una pelle di porcellana!

Siccome la crema di Azazello se l’è tenuta Margherita, dobbiamo risolvere, più prosaicamente, con una cura costante della nostra epidermide evitando il più possibile tutte quelle azioni che peggiorano e accelerano il normale invecchiamento.

Ormai si sa che l’esposizione ai raggi solari è deleteria: signore bisogna ritornare al passato e uscire con il parasole che per fortuna al giorno d’oggi è ben compresso in creme solari con protezione totale, da usare non solo durante i mesi estivi ma anche in inverno; il fumo è un altro dei fattori che aumentano l’invecchiamento della pelle; cattiva alimentazione, abuso di alcool, scarsa idratazione contribuiscono anch’essi a peggiorare la situazione.

Quindi vita sana!  …e poi?

E poi un medico estetico! Solo un professionista può risolvere tante piccole magagne ridandoci, se non proprio la pelle di quando eravamo ragazzine, almeno un aspetto decisamente più fresco e tonico. Trattamenti di biostimolazione e di peeling sono ormai riconosciuti come base primaria per qualsiasi trattamento successivo.

E quando ci si vede allo specchio un po’ più giovani del giorno prima anche il nostro umore ne trova giovamento.

 

Impariamo dai gatti

I gatti sono tra gli animali che vivono con noi, quelli che meno sono disposti a modificare le loro abitudini: al gatto non possiamo insegnare però dal gatto possiamo imparare…..

  1. stiracchiamento: quando si svegliano i gatti prima di mettersi in moto dedicano non poco agli allungamenti e sbadigli. Facciamolo anche noi: si può iniziare già a letto e poi, sempre con massima dolcezza dei movimenti, una volta in piedi, interessando tutti i muscoli dalla testa ai piedi, compreso il volto. E’ uno stretching elementare ma che aiuta a partire.
  2. pulizia: in ordine è la seconda attività a cui i gatti si dedicano con cura e precisione. Su questo punto non credo ci sia nulla da dire: è un imperativo! Capelli, corpo, denti sempre puliti, in ordine, profumati.
  3. curiosità: anche il gatto “vecchiotto” non smette di essere curioso. E’ sempre interessato, per lui la gioia della scoperta e della conoscenza è palpabile: impariamo a guardare il mondo che ci circonda con curiosità. E’ una chiave per rimanere giovani.
  4. caccia: anche il gatto unico di casa, che fa i capricci se non ha le crocchette della sua marca preferita, non abbandona la caccia. Ma per lui è divertimento! Per questo quando usciamo dobbiamo essere ben armate – i nostri armadi ci daranno ogni giorno il suggerimento per l’arma di seduzione più adatta.
  5. attesa:  cosa fanno i nostri amici felini per lungo tempo: osservano con attenzione quello che avviene attorno a loro. Guardano e imparano, sanno attendere prima di sferrare l’attacco, ma sono capaci di lasciar andare e tornare sui loro passi.                                                                                                                                                                              E ogni loro azione è sempre all’insegna dell’eleganza!

La coccola del lunedì

Il lunedì, mie care, per molte è la giornata più faticosa: ebbene iniziamola con una coccola!

Intanto il consiglio di sempre, alziamoci per tempo, prendiamoci cura di noi quando ancora la casa è silenziosa, è non c’è frenesia attorno. Perché non scegliere per questa mattina di inizio settimana, un caffè aromatico alla nocciola o alla zenzero o semplicemente con una spruzzata di cacao. Oppure per chi non ha troppi problemi di linea una fetta di dolce fatto in casa. Impariamo già dal lunedì ad iniziare la giornata con calma, scegliendo una attività che più ci è congeniale: 15 minuti di ginnastica da camera, la lettura del quotidiano, l’ascolto delle notizie.

E poi dopo la domenica passata in relax, interessiamoci del nostro aspetto e presentiamoci al lavoro ben preparate.

Una scelta vincente: il tailleur del lunedì.