Moda e Matematica?

Sembrano due mondi distanti e invece sussiste un intreccio tra queste due discipline…

Da sempre esiste un legame tra l’arte, l’architettura e la matematica. Non si potrebbero concepire piramidi egizie, templi greci, statuaria romana senza i principi matematici.

Materia astratta per eccellenza quando ce la insegnano a scuola, la matematica ce la ritroviamo nella vita di tutti i giorni, dal conto che ci fa il cameriere al ristorante, fino alle previsioni meteo ma difficilmente riusciamo a vederla come fonte di ispirazione per l’arte, il design, la moda.

Issey Miyake è uno stilista giapponese, quasi ottantenne, le cui creazioni si basano sulla precisione matematica e sulla ricerca continua dei materiali.

La sua opera è all’insegna della tecnologia del riutilizzo e del riciclo dei materiali, partendo sempre da materie prime di scarto.

La creazione artistica, l’esaltazione della bellezza, iniziano per Issey Miyake da un teorema matematico che come l’origami prende forma da una superficie piana  di tessuto. Tessuto che scaturisce dal rispetto dell’ambiente della tradizione filosofica giapponese.

Il tutto si trasforma così, in un gioco sapiente d’autore: amore e rispetto per questo mondo per offrire bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *