LAVORARE DOMANI

Le tendenze dei lavori del futuro si possono già osservare negli Stati Uniti spesso di fatto, questo paese, anticipa quello che sarà il nostro domani.

Già oggi anche in Europa si percepisce e, non solo tra la fascia di lavoratori giovani, che il posto fisso e sicuro, magari statale è ormai una chimera.  E diventerà sempre più improbabile anche,  eseguire un identico lavoro per una vita intera.

Sicuramente alcune professioni che sono state tipiche del Novecento, per noi ancora abituali, come il cassiere, il postino, l’operatore di call center, sono destinate a scomparire. Prenderà sempre più piede la meccanizzazione e l’informatizzazione non solo nei processi industriali ma anche  nel settore del terziario dove il ruolo umano parrebbe scontato. Ecco perché sarà sempre più importante la specializzazione in diversi campi. Si creerà una forbice tra lavori altamente qualificati e lavori manuali semplici ma che diventeranno molto richiesti come il meccanico di biciclette, l’autista, l’idraulico etc.

Altro elemento che caratterizzerà il lavoratore del futuro sarà l’adattabilità, perché nel mercato globale tutto cambia di continuo.

Considerando poi che la popolazione  dei paesi occidentali tenderà ad invecchiare sempre di più tutti i lavori legati ai bisogni di una popolazione anziana saranno importanti: dall’infermiere alla badante etc. ma anche servizi legati al tempo libero, alla ricerca scientifica medico-biologica e a qualsiasi tipo di consumo possibile per una persona anziana.

 

2 risposte a “LAVORARE DOMANI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *