MEDITAZIONE CAMMINATA

La meditazione è una pratica che si utilizza per raggiungere una padronanza di se stessi,  con lo scopo di raggiungere un benessere psicofisico. Lo stato di meditazione viene raggiunto con la totale concentrazione dell’attenzione nel momento presente annullando qualsiasi altro pensiero.

Molti sono le tecniche di meditazione, dallo yoga, alla meditazione trascendentale, a quella zen. ognuna di queste richiede pratiche diverse,  per ottenere comunque sempre un risultato di liberare la mente , abbattere lo stress e farci vivere meglio.

Un particolare tipo è la meditazione camminata. Una tecnica di meditazione in movimento, anche questa antichissima insegnata dello stesso Buddha che permette di svuotare la mente durante lo spostamento

Si può imparare questa tecnica anche da soli: è bene prima esercitarsi in casa, in una stanza in cui si possa avere qualche metro a disposizione. Si inzia a piedi paralleli: si alza il piede destro, si avanza e si appoggia, tutto molto lentamente e concentrandosi sul movimento delle  gambe. E poi, di seguito con il piede sinistro, alzare, avanzare, appoggiare.  All’inizio per cinque-dieci minuti, e poi via via aumentando il tempo e anche la velocità dell’azione ma rimando sempre concentrati su quello che si fa, sul qui e ora. Ogni giorno per almeno venti muniti la meditazione camminata può essere una valida alternativa alle classiche meditazioni, sicuramente più vicina al nostro sentire occidentale. Quando si è padroni della tecnica si può praticarla anche in mezzo alla gente mentre si compie uno spostamento necessario, ad esempio casa-ufficio. Certo è sempre preferibile scegliere un luogo  immerso nella natura per aumentare così gli effetti benefici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *