Bomboniera: come sceglierla

Comunioni, cresime, matrimoni, è aperta la stagione primaverile! Tante le cose da decidere, scegliere, vestiti, ristorante, fiori……e bomboniere.

Il contenitore di bon-bon è il regalo augurale che gli sposi fanno agli invitati e che poi si allargato ad altre cerimonie festose, nascite, comunioni, cresime, matrimoni e poi lauree e ricorrenze, come nozze d’argento, d’oro etc. Non serve spendere molto basta buon gusto e sempre, una confezione curata, che si può provvedere, per chi ha tempo e un po’ di manualità, a realizzare in casa, con un notevole risparmio.

Classici sono il piattino, la ciotolina, la piccola scatola, adattissimi a contenere le cinque mandorle, ognuna delle quali simboleggia un preciso auspicio: salute, ricchezza, felicità, longevità, fertilità. I materiali e le fogge possono essere le più disparate, cristallo, vetro, porcellana, materiali naturali, dal legno alla rafia. Il tutto viene confezionato con tulle e nastri che variano a seconda delle scelte individuali. I confetti invece cambiano la colorazione a seconda della cerimonia: bianco per comunioni e cresime e matrimoni, celeste o rosa per le nascite, rosso per le lauree.

Si possono usare come bomboniera anche piccoli oggetti, soprattutto se questi simboleggiano una peculiarità dei festeggiati: statuine, vasi, quadretti, portachiavi etc. Molto in voga ultimamente le bomboniere solidali: sono molte le associazioni benefiche che diventano simbolo di un impegno sociale da condividere con gli invitati: in genere sono realizzate artigianalmente con materiali poveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *